Preloader Close
  • +39 3287204229

avatar

Il progetto si pone in continuità con il precedente progetto realizzato dall’associazione Dora e Pajtmit, “In out Kanun”, e con le attività svolte da Ipsia a favore del rafforzamento associativo dei migranti in Italia e del rientro degli albanesi in Albania dopo l’esperienza migratoria maturata da molti di loro. Dall’osservazione dei bisogni del territorio e dalle politiche messe in atto dal governo albanese si è individuato il turismo come settore di sviluppo e crescita professionale per i migranti e la popolazione locale. Gli interventi che verranno attuati nel nord del paese, nei dintorni di Scutari, porteranno anche a una valorizzazione del patrimonio artistico locale e a una promozione del turismo in quelle zone che ad oggi sono ancora poco conosciute.

Le attività di rafforzamento del volontariato giovanile nascono dall’esigenza di promuovere il protagonismo giovanile, una questione aperta tanto nella società albanese quanto in quella italiana. In Albania le esperienze di volontariato, e di aggregazione associativa, sono ancora poco diffuse ma l’esperienza dei giovani che sono emigrati e hanno istituzionalizzato i gruppi di appartenenza in associazioni dimostrano l’importanza e la forza di questi gruppi, col desiderio di diffondere queste buone pratiche anche tra i connazionali in Albania. Proprio per questo, tale tematica può favorire un percorso di ricerca e di scambio reciproco che esca dalle maglie della cooperazione come trasmissione unidirezionale di know-how, per aprirsi ad un effettivo percorso di co-sviluppo, mettendo in risalto le competenze dei giovani che possono diventare forza per un cambiamento sociale significativo.

Sul fronte italiano si riconosce l’importanza di attività aggregative con finalità educative e formative, come i corsi di cortometraggio, per aiutare la socializzazione tra giovani stranieri e italiani nelle zone periferiche di Milano. Un altro strumento per promuovere attività interculturali è il teatro sociale e le attività formative previste saranno un’occasione per favorire le sinergie fra le attività in Albania e in Italia grazie alla partecipazione dei conduttori del percorso di teatro sociale a Scutari.

Obiettivo generale: Favorire lo sviluppo di una società civile nel nord dell’Albania, che affronti le problematiche sociali del paese, anche attraverso la valorizzazione dell’esperienza migratoria.

Per saperne di più sul nostro progetto

Dora e Pajtimit (Author)

Nel 2007, nella convinzione che per le comunità albanesi colpite dal terribile fenomeno del Kanun si può fare molto, moltissimo anche a livello sociale, abbiamo deciso di creare a Scutari una nuova associazione, chiamata Dora e Pajtimit (DEP), composta da giovani che risiedono nella città, nonché da giovani che studiano in Italia.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.